Due nuove stelle al merito per i cronos veneziani

//Due nuove stelle al merito per i cronos veneziani

Due nuove stelle al merito per i cronos veneziani

Sono state assegnate le Stelle al Merito Sportivo del CONI per l’anno 2017. Sono due i cronometristi veneziani insigniti delle onorificenze.

A Gilberto Scattolin va la Stella di Bronzo per gli oltre 12 anni di servizio nell’associazione. Gilberto è un punto di riferimento per tanti cronometristi grazie al suo costante impegno, alle innovazioni introdotte e alle sue competenze tecniche. Un uomo dalle mani d’oro, come lo definisce il presidente Berton.

Inizia la sua carriera di cronometrista come allievo e si distingue subito per le capacità tecniche. Non c’è strumento o dispositivo che non sia in grado di riparare. Queste sue capacità lo portano ad essere in poco tempo il referente del settore tecnico dell’associazione. Le idee non gli mancano e, ormai più di 10 anni fa, inizia a pensare ad un sistema per velocizzare il montaggio dell’impianto per le gare di nuoto creando, di fatto, un nuovo standard. Negli ultimi due anni ha migliorato ancora il sistema consentendoci di preparare tutto in meno di metà del tempo necessario fino a qualche anno fa.

Riveste il ruolo di Istruttore tecnico associativo e, grazie alla sua esperienza, si divide facilmente tra i vari sport riuscendo a ricoprire praticamente qualsiasi ruolo. Una risorsa fondamentale per l’associazione veneziana e una grande compagnia sui campi di gara.

chinellatoA Giorgio Chinellato va invece la Stella d’Oro. Attivo da più di 30 anni nella Federazione Italiana Cronometristi (FICr), dall’associazione di Venezia fino a Roma, dove riveste il ruolo di Vice Presidente della FICr.

Già da giovanissimo Giorgio segue le orme del padre Angelo e comincia a frequentare i campi di gara in veste di cronometrista. Successivamente fonderà, su incarico della FICr, la Scuola Federale di Cronometraggio, diventandone successivamente responsabile per il Triveneto.

Nell’anno 1988 aderisce, sulle orme paterne, al Panathlon Mestre, del quale ne diviene presidente per la prima volta nel 1996, incarico che rivestirà per altre due volte. Il suo già ricco curriculum si impreziosisce di una Stella di bronzo al merito nel 2002, e di quella d’Argento nel 2011.

Il Coni Regionale Veneto gli conferisce il Premio Una Vita nel 2008. Come se non bastasse, dal 1997 al 2006 è stato presidente del Basket Femminile Venezia Reyer, e dal 2006 al 2011 Vice presidente della Reyer Venezia – Mestre.

Le congratulazioni di tutta l’associazione ai nostri due associati e amici per l’importante traguardo raggiunto.

2018-07-22T18:54:42+00:0022 luglio 2018|News|