75 anni fa nasceva la nostra associazione. Da allora di strada ne è stata fatta tanta, grazie a tutte le centinaia di persone che negli anni hanno portato la loro passione, competenza, serietà ed esperienza a questo mondo poco conosciuto del cronometraggio.

Già dal 1940 i cronometristi veneziani si riuniscono l’otto dicembre di ogni anno per festeggiare assieme prima delle festività, consegnando premi e riconoscimenti ai più meritevoli e a coloro che dedicano molto del loro tempo all’Associazione. Il premio più importante e più ambito resta sicuramente quello che decreta il “Cronometrista dell’anno”. L’onorificenza viene consegnata alla persona che più rappresenta i valori dell’Associazione, colei o colui che (non per forza nell’anno in corso) ha dimostrato impegno e dedizione, che ha portato contributi tecnici innovativi oltre a presentare un comportamento adeguato durante le gare.

E’ anche un bel momento per portare le rispettive famiglie e conoscersi meglio, per ringraziare mogli, mariti, fidanzate e fidanzati che supportano (e sopportano) la nostra attività. Quest’anno, per la prima volta in 75 anni, saranno presenti anche i nuovi allievi che hanno sostenuto l’esame il mese scorso. Ci sembra un bel modo per accoglierli e presentarli a tutti i colleghi cronometristi.

Saranno presenti Gianfranco Ravà (presidente Federazione Italiana Cronometristi), Antonio Rondinone (vice presidente FICr), Giorgio Chinellato (vice presidente vicario FICr). Per la Federazione Italiana Hockey e Pattinaggio Leandro Fernando Naroli, Natale Scalise e Giorgio Grigolato. Dal mondo delle piscine Giovanni Menegon, presidente Nuoto Montebelluna Veneto Banca. Per l’Ufficio Turismo e Regate del Comune di Venezia: Fulvio Pellegatta e Gianfranc