Crono-Venezia, settant’anni un click dopo l’altro